Entrée

di poesiaoggi

si poteva sperare

in qualcosa di meglio

all’uscita dall’anatomica 

concitata selva

ma gli exit pool

non facevano ben sperare

ché le percentuali 

( nella comune somma )

minimizzavano quell’unico un per cento  

che si opponeva

e chiedeva  venia per l’entrée

e mai aveva implorato

per quella luce, già accecante,

in un’asettica sala e altri abbaini, 

come puzzle in dissolvenza,

aspettavano il malcapitato

per  scaraventarlo nella luce fioca

senza che potesse dire:

io non volevo,

io non ho chiesto,

non sono figlio vostro

poesia segnalata al Premio Montano 2011 per la raccolta inedita