Millennio

di poesiaoggi

strano questo millennio

nel suo inizio,

figlio di un vecchio poco saggio

che si circonda delle peggiori disgrazie

quasi fossero belle dame da portare

a un happy-hour per un veloce aperitivo

e poi aspettare l’eclisse

della città oscurata

e con occhi sopiti

guardare la metro

che ingoia l’alba dell’ingordigia.