poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI …

Zingara

al semaforo le chiedo:
ma sei più ricca, qui?”
la disperazione scivola
al mio fianco,
mi accompagna nell’open space,
che fastidio tutte quelle voci
all’unisono,
preferivo la povertà
del suo silenzio.

( 2007 )

O fragili poesie

O fragili poesie
fiori d’amore-notte

Rabbrividire di chitarre
sul Quadalquivir

Voci echeggiate
su terrazze assolate

Statue bianche all’imbocco dei ponti
E “le braccia bianche delle strade”

Balzo di cavalli bradi
che incidono la terra scalpitando

Treni di notte
dalle sirene maledette nascoste
nel libro del tempo

Sere autunnali sulla Third Avenue
la luce ocra che ora si spegne

Manichini nudi
sulle scale antincendio di casamenti popolari

Neonati gettati
in bagni di lacrime

Risate come cristallo in frantumi
Coppe di champagne lanciate dentro i caminetti

Alba e gli amanti spossati
ancora da saziare –

Tutte, tutte le poesie del sogno umano
ancora da liberare!

(Lawrence Ferlinghetti)