poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI …

”Lo zinco” di Maurizio Landini (Marco Saya Edizioni) – recensione di Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - scrittore e giornalista

”Lo zinco” di Maurizio Landini

di Iannozzi Giuseppe

Lozinco-MaurizioLandini_zps078b8aae

Marco Saya edizioniPoesia essenziale quella di Maurizio Landini, nella plaquette Lo zinco (Marco Saya edizioni, collana Poesiaoggi).
Lo zinco è il ventitreesimo elemento più abbondante nella crosta terrestre, ma lo zinco è anche nell’uomo, nell’insulina, in alcune proteine e in alcuni enzimi ad azione antiossidante. Lo zinco è presente nella maggior parte dei cibi che assumiamo: ostriche, carne, cereali, fagioli, noccioline, funghi. E di zinco è l’involucro che avvolge il corpo di una bara.

View original post 337 altre parole

Bravo ragazzo

Bravo ragazzo.

poesia segnalata al Premio Montano

http://www.anteremedizioni.it/xxvii_edizione_premio_lorenzo_montano_poesia_inedita

Maurizio si faceva di acido, non lo vedo dall’ottanta.
Roberto fiancheggiava i fiancheggiatori, è sparito nell’ottantuno.
La Gianna era partita per l’attraversata della route 66:
è stata, poi, inghiottita dal Grand Canyon. Alessandro
faceva l’autostop, morì in quell’auto con l’autista
che l’aveva raccolto per un suicidio condiviso.
Non mi sono rimasti molti amici, quei pochi
non vivono” all’ombra di una piccola stanza,
soli nei loro ticchettii. Luca è un bravo ragazzo,
ogni tanto esce di casa per una birra,
ci incontriamo al solito bar. Vota PD,
ascolta Fazio,impara la costituzione da Benigni
e legge Saviano. Non fa l’autostop, non si fa di acido,
non ama i viaggi e adora camminare fiancheggiando
il proprio palazzo ma, in fondo, è un bravo ragazzo.