POESIE DI MARCO SAYA TRATTE DA “ANTOLOGICA 2003-2013 (FRAMMENTI)”

di poesiaoggi

DISGRAFIE - a cura di Antonio Bux

 

marcosaya

 

Questi frammenti presi dall’antologica dell’ultimo decennio del personale percorso poetico a cui Marco Saya sta lavorando, sono dei veri e propri lacerti fulminei, strappi tesi a ricucire le pieghe di un quotidiano che precisamente e naturalmente rientra tra le parole di questo autore nato in Argentina, ma da sempre residente a Milano. Si rimane da subito colpiti dall’esattezza dello scorrimento verbale, dalla sua perfetta costruzione sintattica e ritmica, dove un battito sincopato muove i versi in un continuo loop metodico e calibrato (sicuramente un dono naturale di questa poesia è la propensione del suo autore verso le complessità metriche del Jazz, di cui è appassionato cultore e praticante, essendo il Saya stesso chitarrista jazz). Il fare poetico, perciò, si muove in armonie solide,  anche quando le dissonanze tipiche di una certa poesia si fondono bene con una linearità invece molto contemporanea, verso un tipo di lirismo civile che…

View original post 446 altre parole

Annunci