monocordo ( 2012 )

di poesiaoggi

li vedi deflagrati da vite sbagliate
e abbandonati dal mondo con le teste girate
all’ombra di girasoli, soli in silenzi di sempre
ammutoliti da voci fioche
perché i cori sommano omologhe ugole
e l’ostracizzato intonato ben s’intona
allo spartito delle misure militarizzate
e le pause anche loro riposano
nell’ignorante spazio da riempire.

considerate, c’è ancora troppo da fare!

monocordo

Annunci