Dorsale di Maurizio Landini

di poesiaoggi

I

I dorsi di mani. Di nevi. Rimani.

Non lasciarmi le mani bianche. La faglia di vene. Non scivolarmi dai dorsi. Fuori vertebre. Fuori binari.

II

Solo primi piani. E volti senza occhi, domani. Campi senza luci. Case senza occhi. Senza volti di stesi.
Mani bianche su di noi. pareti.

E tu, piccola. sempre più piccola.

III

Vite estremi.

C’è vite all’estremità del segmento. Noi. che siamo di taglio. Ci profila via feroce. I treni, via. veloce. Le mani. via.

tratte da Dorsale, di imminente uscita

dorsale

Annunci