circonvallazione

di poesiaoggi

“dove vai?” mi chiedeva mia madre
solcata dalle rughe della paura,
ancora non so”,
le rispondo (dopo vent’anni)
da guitto di circonvallazione,
sempre un casino Piazzale Lodi
sino al prossimo semaforo
e gli attimi ti consumano le mani,
anche il volante si deteriora.

tratta dalla raccolta poetica Situazione temporanea edita da Puntoacapo Editrice, 2008 http://www.youtube.com/watch?v=tb7Ilwad5co
corso lodi

Annunci