5 POETI SVEDESI CONTEMPORANEI

di poesiaoggi

DISGRAFIE - a cura di Antonio Bux

svedesi

 

 

 

 

Tomas Transtromer (1931)

 
SULLA STORIA (PARTE V)

 

Fuori, sul terreno non lontano dall’abitato
giace da mesi un quotidiano dimenticato, pieno di avvenimenti.
Invecchia con i giorni e con le notti, con il sole e con la pioggia,
sta per farsi pianta, per farsi cavolo, sta per unirsi al suolo.
Come un ricordo lentamente si trasforma diventando te.

 
MOTIVO MEDIEVALE

Sotto le nostre espressioni stupefatte
c’è sempre il cranio, il volto impenetrabile. Mentre
il sole lento ruota nel cielo.
La partita a scacchi prosegue.

Un rumore di forbici da parrucchiere nei cespugli.
Il sole ruota lento nel cielo.
La partita a scacchi si interrompe sul pari.
Nel silenzio di un arcobaleno.

 

Goran Sonnevi (1939)

 
*

Con la tua mano tocchi
il linguaggio sovrano
Vi è un sogno
oltre ogni forma di violenza

L’architettura del mondo sotterraneo risplende
di raggi scuri
Di fronte…

View original post 543 altre parole

Annunci