Autunnale

di poesiaoggi

Seduto sulla panchina di un parco
di una città popolosa
di operai senza rivoluzione
come quando in Crimea
come quando al tramonto
non mi va più di partire
resto in uno squarcio di giallo
di un viale ghiaioso
ma chi passa si accorge
di questo odore di fuochi lontani?

(Luciano Erba)

Annunci