Come da un’altra riva di Mario Fresa

di poesiaoggi

Come da un’altra riva è un saggio che analizza, con densa profondità, uno dei più potenti e celebri testi poetici tratti dai Fiori del Male: l’autore ne evidenzia la struttura fortemente drammaturgica, il taglio ambiguo e spiazzante, la dolce violenza, e indaga con attenzione gli echi e le corrispondenze che legano la poesia di Baudelaire con il teatro, la musica e la pittura. Si offre, così, una riflessione critica «sinestetica», dotta e rigorosa, ma di piacevole e brillante lettura.

Mario Fresa è nato il 10 luglio 1973. Tra i suoi ultimi lavori, Omaggio a Marziale (traduzioni, 2011); Attraverso lo specchio (saggio, 2012); Uno stupore quieto (poesia, 2012); Catullo vestito di nuovo (traduzioni, 2014). Ha collaborato a «Paragone», «Caffè Michelangiolo», «Gradiva», «Nuovi Argomenti», «Almanacco dello Specchio», «La clessidra», «Smerilliana».

Fresa1

Annunci