Poesie di Adam Vaccaro tratte dalla raccolta poetica Seeds edita da Chelsea Editions

di poesiaoggi

Quintocortile

Milano infila tunnel del metrò
per rincorse di istanti veloci
che sommati fanno un niente

per farne montagne di macerie
tra sogni di un perduto verde e
incanti di incontri che a settembre

fumavano salsicce e bandiere rosse
parentesi in attesa di ragazzi bravi
a fare il gioco delle coppie con siringa

Milano ora fila sogni disfatti su uno spiedo
sapiente che cucina mucchi di denari
ricchezze povere di dolori e pensieri

Milano infila però ancora cortili uno dentro l’altro
che ritrovano in fondo – ancora visibile – il tempo.

L’elettricista

Mi domandavo a volte sospeso
tra i fili rossi della vita
ma il pane – il pane –
come ride e se ne fotte
quando muore beato nella gola

Siamo qui

Siamo sempre qui, con un occhio
che piange e uno che ride
nel co(s)mico disastro
e rondellano le rotule
dei gomiti e i gemiti
dei ginocchi
uno contro l’altro
uno contro l’altro

Tratte da Seeds di Adam Vaccaro – Chelsea Editions

adam vaccaro

Annunci