Niente mai di Franco Castellani in uscita tra qualche giorno

di poesiaoggi

II
Ora divago debile, defalco,
la scossa inaudita demando, defiggo
il fosforo se crocchia, ma non vado,
degrado
dove incerto il fiato si domanda
e il topo assiderato vuole bisso,
de-debole annuire
La notte, il topo, io presto mimerò

(da Niente mai di Franco Castellani)

Copertina_Castellani-page-001

Annunci