Pillolina

di poesiaoggi

Spesso e volentieri gli autori “spammano” il loro manoscritto a diversi editori. Da Pinco a CCN e in quel ccn c’è l’elenco dei destinatari. Ma soffermarsi prima sul catalogo dell’editore Pallo, non sarebbe cosa giusta? Guardare sul sito la linea editoriale, non sarebbe opportuno? Leggere soprattutto qualche poesia dell’autore Pallino del catalogo xyz non sarebbe meglio che leggere sempre e solo se stessi? Se spalmate a 360° la vostra offerta evidentemente vi rivolgete nel 95% dei casi a editori EAP, che chiedono contributi all’autore, sapendo a priori di dover cacciare spesso un pesante obolo per una pubblicazione “a vuoto“. Il libro è solo il primo passo di un viaggio. Sta a voi rendere il più lungo possibile e piacevole questo tragitto. Allora, avete capito bene …?

pillola

Annunci