poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI …

Mese: agosto, 2015

20150830_174212

Annunci

Domani

Domani sarà come oggi.
Dopodomani sbraiterò
contro il passato per l’imbroglio
di stagioni che non mutano mai.
Nel reclinare il capo da una parte
il sonno mi condurrà in un tempo
da cui imparerò a vedere la mia
pellicola a ritroso. La forbice taglierà
il non ricordo delle cose morte.
Un ago ricucirà l’unico fotogramma
vivo nel prenatale limbo
di un cordone che ci lega
all’origine celata.

pellicola

Amniosi

Ritorneremo nell’amniosi
amnesia del prima, del dopo
ci toccherà bere qualcosa
di nuovo, che sia buono
– stavolta –

cellule-staminali-liquido-amniotico

Tutto uguale

Tutto uguale, la banda del paese
ripete i suoni di ogni anno,
rulli di tamburi e bambini festosi
tagliano zigzagando il corteo.
Agli angoli delle stradine una
folla di curiosi osserva, fedele,
la consunzione del rito.
La processione segue il percorso
prestabilito, c’è chi applaude,
chi sorride, chi piange il proprio Dio,
nessuna preghiera per il vicino
di casa che muore ogni giorno.
Questa piccola umanità raggiunge
la piazza principale, polpi fritti
alimentano l’allegra compagnia
che si scioglie come neve al sole
in attesa di una nuova primavera
sempre uguale.

banda

Nicola Vacca, “Luce nera” (Marco Saya Edizioni 2015) – di Giulio Maffii

Carteggi Letterari - critica e dintorni

Nicola Vacca, Luce nera (Marco Saya Edizioni 2015) – di Giulio Maffii

copertina_vacca-page-001Ogni uscita di un libro di poesia è significativa, nel bene o nel male, per i lettori attenti. Non a caso utilizzo la parola “attenti”, perché è proprio l’attenzione il fulcro dell’ultima opera di Nicola Vacca Luce nera (Marco Saya Edizioni 2015). Il critico e poeta gioiese colpisce e affonda. Si inabissa nel vortice della pochezza umana e nella crisi della società contemporanea. Interessa innanzitutto l’uso del linguaggio utilizzato. Un dettato sobrio ed apparentemente monodico a cui fanno da contraltare intuizioni e coltellate linguistiche che riportano immediatamente alla coscienza l’evidente influenza cioraniana evidenziata anche nell’esergo ai testi. “Il male, al contrario del bene, ha il duplice privilegio di essere affascinante e contagioso”. 
Le 4 sezioni di Luce nera mantengono un filo conduttore neanche tanto nascosto, ma anzi affrontato con coraggio, quel coraggio che manca spesso agli…

View original post 232 altre parole

caipirinha

Si diventa vecchi prima dell’andare
a capo.
Una caipirinha e quattro giovani in un bar
ci risvegliano dal coma della vita
e la routine torna, scornata, tra
gli scaffali di riserve doc impolverate.

caipirinha1

ben

Il punto di vista di un piccolo editore

L’insistenza di tanti “poeti” è pari a quella dei “call center”

Call-Center

Cultura a Milano, ecco cosa capita di vedere …

Bologna In Lettere 2016 – Istruzioni per l’uso

CRITICA IMPURA

Aspettando Bologna In Lettere 2016 Aspettando Bologna In Lettere 2016

Di ENZO CAMPI

BOLOGNA IN LETTERE

Festival Multi-disciplinare di Letteratura Contemporanea

QUARTA EDIZIONE – 2016

Stratificazioni (arte-fatti  contemporanei)

Il Comitato Promotore di Bologna in Lettere apre ufficialmente il Cantiere per la quarta edizione che avrà luogo a Maggio del 2016.

Il progetto globale consta anche di una serie di eventi speciali di vario tipo che avranno luogo da novembre 2015 ad aprile 2016.

Per la sua quarta edizione il Festival sarà dedicato alla figura di Amelia Rosselli.

La novità più significativa sarà rappresentata dal coinvolgimento di alcune strutture universitarie. Non a caso il concorso letterario, che verrà bandito presumibilmente nel mese di Ottobre, oltre alle tre sezioni canoniche (adulti tema libero, adulti a tema, scuole superiori a tema) comprenderà anche una sezione, a tema, riservata agli allievi universitari. Anche quest’anno il Festival realizzerà un volume comprensivo dei testi dei finalisti di ogni sezione e di…

View original post 212 altre parole