Libretto

di poesiaoggi

ricordo un piccolo libretto
rosso infilato nella tasca
di un liceale. i pensieri
dell’adolescente si mescolavano
con i pensierini di Mao:

Sedetevi sulla riva del fiume
e prima o poi vedrete passarvi
il cadavere del vostro nemico

non ricordo viste di cadaveri.
a Milano il parco Lambro
con il suo rio ospitava
qualche pantegana e
qualche concerto. così
ci si accontentava di
immaginare questi grandi
topi come i nemici
da abbattere ed è per questo
che i topi continuano a vivere,
e i nemici pure.

(Filosofia spicciola – 2014)

re-nudo

Annunci