passeggio

di poesiaoggi

cammino stretto
tra altezze più o meno differite,
stai invecchiando” sibila l’afa
dal cemento.
quei balconcini,
come turgidi seni,
schierati in fila,
aspettano nuovi fiori,
osservano il passaggio
di quel puntino canuto
prima che svanisca
nel nulla
di tutte le cose.

untitled

Annunci