La maestra

di poesiaoggi

studiavo con il marcio del legno.
puzzava.
la maestra puniva la mia mano.
maledetto mancino
che il diavolo ti abbia in gloria
(diceva).
schernito
da saccenti compagni
(tutti destri).
mi tiravano le noccioline
come giovane cucciolo in gabbia
dietro una vecchia lavagna logorata
e scrostata dal tempo.
non l’ha perdonata
– la maestra –.
il diavolo l’ha poi accolta in gloria

Tratta dalla raccolta Situazione temporanea, Puntoacapo Editrice

situazione_temporanea cover

http://balbruno.altervista.org/index-1457.htm

Advertisements