Fare l’amore all’incontrario

di poesiaoggi

Cammino indietro fino al letto,
ci stendiamo creiamo una sigaretta
fumando
e poi la rimettiamo nel pacchetto
ci diamo un bacio partendo dalla bocca
ci svestiamo all’incontrario
rimaniamo abbracciati, per mezz’ora
poi ti metti sopra di me, mentre si ricompone
un’erezione un orgasmo
ci investe, gemiamo con gemiti invertiti
respirati
mentre i nostri umori vengono riassorbiti
continuiamo a fare l’amore, e t’inarchi ripieghi la testa
all’indietro e ti affondo e riaffioro dai tuoi capelli con
una eccitazione appena accesa, i tuoi seni a ninfea
sbocciano nelle mie mani.

E poi ancora effusioni,
e carezze che ci pettinano
e graffi che si guariscono,
e bocche che si ripuliscono
e corpi che si rivestono davanti ai titoli
di coda di un film che ricomincia
dalla fine mentre ci riprendiamo
per mano.

Andrea Gruccia

capelvenere

Advertisements