Leopoldo Attolico e una vita di poesia

di poesiaoggi

la

La poesia è una cosa seria. Ma diffidate dei poeti che si prendono troppo sul serio. E oggi ce ne sono tanti che ritengono la loro opera, indispensabile  al contesto letterario del momento in cui vivono. Sono convinti di aver scritto il libro fondamentale dal quale non si può prescindere: senza di loro crolla il mondo delle patrie lettere.

Invece, nella poesia assume un’importanza suggestiva la componente ironica. Perché l’ironia è la coscienza della modernità.

Un poeta che certamente non si prende sul serio è certamente Leopoldo Attolico. Questo personaggio eccentrico si definisce l’originale rappresentante  della “poesia antistress” (giocosa/ironica/autoironica), perché convinto che il disimpegno impegnato-nella sua valenza antimelodrammatica/ antielegiaca – può costituire  una delle possibili modalità per rappresentare, commestibilmente e senza ulteriori traumi, anche lo strutturatissimo male di vivere contemporaneo.

Anche adesso che Leopoldo ha deciso di raccogliere in un unico volume i suoi cinquantadue anni di attività poetica continua…

View original post 308 altre parole