cinque poesie da “L’attesa” di Alida Airaghi, Marco Saya Edizioni di Marco Saya (2018)

di poesiaoggi

LEZIONE DI SOLITUDINE
(2013-2014)

Yo quiero estar donde estuve.
Pedro Salinas, La voz a ti debida, LIX-26

Sotto il melo nell’orto
leggevo Pattini d’argento
in assoluta solitudine
e soddisfatto esilio,
immersa nella pagina
(nella polpa d’arancia
che sorbivo), se non fosse
intervenuta abietta l’inquietudine,
l’improvviso spavento
di scoprire sul tronco dell’albero
un bruco, un verme, o un millepiedi
(forse un drago per magia
rimpicciolito), così vicino
alla mia guancia, guardarmi
nudo e inerme,
ma attento e infastidito:
io colpevole di lesa maestà
e disdicevole intrusione
in domicilio, costretta
a scappare via.

continua a leggere su: https://www.lestroverso.it/alida-airaghi-lattesa/?fbclid=IwAR2i0uBKXAOuwcByM4EwEIBNAkTY8b-JqOlz3wKKlo2iQpXYTnbBwN3eD6I