poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI …

Marzia Spinelli: Trincea di nuvole e d’ombre. Nota di lettura di Annamaria Ferramosca

Neobar

MARZIA SPINELLI

Trincea di nuvole e d’ombre, prefazione di Plinio Perilli,  Marco Saya Edizioni, Milano 2019, pp.109.

Nota di lettura di ANNAMARIA FERRAMOSCA

Davvero insolita e di spessore quest’ ultima raccolta poetica di Marzia Spinelli, che abita le amare trincee dell’umano e ne smaschera nuvole ed ombre.

La scelta dell’autrice di aprire e chiudere la raccolta con il tema dell’ombra mi sembra stia ad indicare la necessità di un riparo, di un angolo appartato e raccolto, lontano da ogni frastuono, dove l’ascolto possa farsi acutissimo. E all’ombra reiterata Marzia affida numerosi pregnanti significati: ombra di qualcuno (un familiare, un lettore, un poeta, lei stessa?), che l’autrice vorrebbe accanto in caldo dialogo; ombra di ogni essere umano che nelle trincee della nostra infinita deriva continua a resistere; ombra di un altro tu che finalmente risvegliato riesce ad indicare varchi di speranza.

I versi attraversano interiorità e insieme Storia, sconfinando nei…

View original post 828 altre parole

“Separazioni” di Elena Mearini. I ricordi sono vandali in agguato- recensione di Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - scrittore e giornalista

“Separazioni” di Elena Mearini

I ricordi sono vandali in agguato

di Iannozzi Giuseppe

http://www.marcosayaedizioni.net/

Separazioni - Elena Mearini - Marco Saya editore

Sostanzialmente la poesia di Elena Mearini guarda al suo vivere quotidiano, al suo microcosmo, consegnandocelo affinché noi lo si possa prendere come pietra di paragone. Elena Mearini è una poetessa che mette sottosopra le certezze che uno ha. Fra dicotomie, giustapposizioni, parole filosofanti e vuoti di parole, la Mearini dimostra d’essere una delle voci più nobili della poesia italiana. Nella prefazione a Separazioni, Sebastiano Mondadori scrive: «La parola spogliata nella sua concretezza (persino le metafore vengono riconvertite a una dolente sconfitta dell’immaginazione) è abbandonata a una solitudine di storie impossibilitate a legarsi in una trama, a concatenarsi in una serie di episodi che diventino memoria, perché ogni accadimento è unico e inviolabile.» Come si è già detto, la Mearini ama giocare con le dicotomie e in esse i versi si spiegano: “Alla strada invidio/ la…

View original post 376 altre parole

POESIARTE MILANO 17-18 Giugno 2019

 Quintocortile  Viale Bligny 42 – 20136 Milano – tel. 338. 800. 7617

con la collaborazione di Milanocosa –  tel. 347.7104584 – info@milanocosa.it

COMUNICATO STAMPA
XVI RASSEGNA

POESIARTE MILANO

MEMORIE RESISTENTI

17 – 18 giugno 2019

a cura di Mavi Ferrando, Fernanda Fedi, Adam Vaccaro

In questa XVI edizione di Poesiarte Milano oltre 70 tra poeti, artisti e musicisti si confronteranno sul tema

artisti

Vittore Baroni, Carla Bertola, Michele Berton, Carmen Boccu, Emiliano Bonfanti, Claudio Borghi, Adalberto Borioli,  Giovanni Franco Brambilla, Claudio Calzavacca, Maria Amalia Cangiano, Loretta Cappanera, Margherita Cavallo, Andrea Cesari, Silvia Cibaldi, Albino De Francesco, Mario Di Giulio, Fernanda Fedi, Gretel Fehr, Mavi Ferrando, Alessandra Finzi, Paola Fonticoli, Kiki Franceschi, Gino Gini, Tiziana Grassi,  Anna Lambardi, Alessio Larocchi, Ruggero Maggi, Marilde Magni,  Nadia Magnabosco, Adelio Maronati, Gianni Marussi, Mintoy,  Annalisa Mitrano,  Elisabetta Negri, Daniela Nenciulescu, Maria Luisa Pani, Claudio Pantana, Enzo Patti, Domenico Pievani, Teresa Pollidori, Antonella Prota Giurleo, Giovanni Rubino, Mirella Saluzzo, Evelina Schatz, Sergio Sansevrino, Carlo Spoldi, Ilia Tufano, Nanni Varale, Nicoletta Veronesi, Alberto Vitacchio, Mariangela Zabatino, Francesco Zaccone

poeti

Sebastiano Aglieco, Luca Ariano, Claudia Azzola, M. Carla Baroni, Franco Buffoni, Luigi Cannillo, Laura Cantelmo, Rinaldo Caddeo, Annamaria De Pietro, Angelo Gaccione, Gabriella Galzio, Milli Graffi, Giacomo Graziani, Vincenzo Guarracino, Tomaso Kemeny, Giuseppe Leccardi, Alberto Mari, Alessandra Paganardi, Paolo Quarta, Filippo Ravizza, Claudio Recalcati, Meisam Seraj, Massimo Silvotti, Anna Spissu, Adam Vaccaro

intermezzi musicali con

Marco Saya, chitarra acustica, e Stefano Tampellini, flauto

lunedì 17 e martedì 18 giugno

dalle 17,00 alle 19,30 letture dei poeti con intermezzi musicali  

In allegato il C.S. e il programma

Vedi anche su

http://www.milanocosa.it/eventi-milanocosa/memorie-resistenti-xvi-rassegna-poesiarte-milano

e sulla pagina FB

17 – 18  giugno 2019

PoesiArte Quintocortile 2019

***

Sequenze e gruppi

17 giugno

Adam Vaccaro

Gabriella Galzio

Filippo Ravizza

Giuseppe Leccardi

Franco Buffoni

Milli Graffi

Meisam Seraj

Intermezzo musicale con Marco Saya, chitarra, e Stefano Tampellini, flauto

Claudia Azzola

Rinaldo Caddeo

Annamaria De Pietro

Claudio Recalcati

Carla Baroni

Alberto Mari

***

18 giugno

Laura Cantelmo

Luca Ariano

Angelo Gaccione

Vincenzo Guarracino

Massimo Silvotti

Anna Spissu

Intermezzo musicale con Marco Saya, chitarra, e Stefano Tampellini, flauto

Luigi Cannillo

Alessandra Paganardi

Sebastiano Aglieco

Giacomo Graziani

Tomaso Kemeny

Paolo Quarta

 

Leopoldo Attolico, Si fa per dire. Tutte le poesie 1964-2016

Poetarum Silva

Leopoldo Attolico, Si fa per dire. Tutte le poesie 1964-2016, Marco Saya Edizioni 2018

Addentrarsi nell’opera poetica di Leopoldo Attolico, raccolta nel volume Si fa per dire (Marco Saya Edizioni 2018) permette di comprendere come la sua scrittura sia piena di vita, di arguzia e del senso più pieno dell’ironia, che è quello di cercare sempre un’altra angolatura, altre prospettive, altri punti di vista rispetto a ciò che viene fatto passare per l’unico punto di partenza possibile, sia questo spacciato per spontaneo sgorgare, sia esso, invece, solennemente iscritto in un canone che non ammette dissonanze.
Ciò che qualche anno fa definii come «sorriso pungente dell’ironia» attraversa tutta  la poesia di Leopoldo Attolico, da Ancora bilanci apparsa in Piccolo spacciatore (pubblicato la prima volta nel 1987, il volume raccoglieva poesie scritte tra il 1964 e il 1967) a Storni su Piazza dei Cinquecento, che figura tra gli

View original post 888 altre parole

Il tempo del vino e delle rosa, eventi della settimana

- CAMPANIA FOCUS -

Il tempo del vino e delle rose
Caffè letterario
 
piazza Dante 44/45, Napoli
Info 081 014 5940
Mercoledì 29 maggio ore 18:30
Prima presentazione del nuovo libro di poesia di Federica Giordano: “La luna è un osso secco” (Marco Saya editore).
Dopo gli ampi consensi riscossi da “Utopia fuggiasca”, l’autrice pubblica una nuova opera che conferma il suo notevole valore e la originalità e complessità della sua ricerca poetica.
Dialogheranno con lei Lucia Stefanelli Cervelli e Vanina Zaccaria

 
 
 
Venerdì 31 maggio ore 18:30
È uscito il nuovo romanzo di Francesco Randazzo, protagonisti due campioni del passato Miguel Cervantes e Antonio Veneziano che, prigionieri insieme ad Algeri, per sopportare la reclusione, si sfidano in duelli verbali che li tengono vivi e affilano le loro menti e i loro spiriti.

Potere, Libertà, Amore, Poesia, Guerra, Tolleranza, tra i grandi temi che si rimpallano con arguzia e intelligenza…

View original post 182 altre parole

Elena Mearini – Separazioni – Marco Saya Edizioni

Iannozzi Giuseppe - scrittore e giornalista

ELENA MEARINI – SEPARAZIONI

Marco Saya Edizioni

http://www.marcosayaedizioni.net/

Separazioni - Elena Mearini - Marco Saya editore

Quando indosso la solitudine,
aumento subito di taglia.
Di colpo
i fianchi recuperano
tutti gli abbandoni smaltiti.

da Separazionidi Elena Mearini

Elena MeariniElena Mearini è autrice e docente di scrittura, ha pubblicato due raccolte di poesia “Per silenzio e voce” Marco Saya editore e “Strategia dell’addio” Liberaria editore e sei romanzi, gli ultimi “E’ stato breve il nostro lungo viaggio” Cairo editore (finalista premio Scerbanenco 2018 – candidato premio Strega 2018) e “Felice all’infinito”, romanzo per ragazzi edito da Perrone.

ACQUISTASEPARAZIONI di ELENA MEARINI

SeparazioniElena MeariniMarco Saya Edizioni – Anno edizione: 2019 – Pagine: 96 p., Brossura – ISBN: 9788898243747 – € 12,00

View original post

4 eventi poetici a breve …

Venerdì 24 Maggio, ore 17,30, presentazione della raccolta poetica antologica dal titolo Si fa per dire di Leopoldo Attolico in Corso Sempione 8 a Roma presso l‘associazione culturale Arte Sempione. Martedì 28 Maggio presentazione della raccolta poetica dal titolo Separazioni di Elena Mearini alla Libreria OPEN a Milano in viale Montenero 6, ore 19. Mercoledì 29 Maggio Federica Giordano presenta La luna è un osso secco al bistrot letterario Il tempo del vino e delle rose a Napoli, ore 18,30. Giovedì 30 Maggio Marzia Spinelli presenta alla FUIS a Roma la sua ultima raccolta Trincea di nuvole e d’ombre, ore 17.

Presentazione della raccolta SI FA PER DIRE di Leopoldo Attolico

leopoldo5

Lio Gemignani a Milano

Luciano Erba, così ha scritto di Gemignani: “Il suo sguardo s’incontra con gli oggetti, si volge al paesaggio, si alza dal cielo, vaga da un termine all’altro lungo una direzione forse casuale, forse mirata, alla ricerca di qualcosa, di qualcuno, almeno di un senso qualsiasi. Ma la ricerca finisce per aprirsi al dubbio non appena il passato riaffiori dagli anni…”.

Venerdì 10 Maggio, ore 18,30 allo Spazio Coviello da Michelangelo Coviello in Via Tadino 20 a Milano presentazione della nuova raccolta di Lio Gemignani dal titolo Quello che resta.

https://www.facebook.com/events/591898987997615/

lio1 (2)

Letizia Di Cagno – Cinque poesie da “Urla la fine che pianta germogli”

Inverso - Giornale di poesia

Dentro di te

Svegliami da questi passi
che imbiancano una notte mai
notte, dall’interno fischiato degli alberi,
lunghe steppe, raid desertici,
chiamata dentro di te una volta ancora
la timidezza di essere al mondo.

*

Se fossi

Se fossi una materia meno distruttiva
del tuo respiro periferico,
io le prenderei tutte insieme
le insignificanze per come sono,
se solo fossero.

*

Anno Domini MMXVIII

Il giorno incomincia dai vestiti sudati.
La disidratazione dall’acqua.
Questi sottili ricatti di vita
conosceranno perfino te
nel giro di bucato:

(riprendimi, fiato.)

*

Respiro

E collezioni di unghie
spaccate al cielo – raddrizzarmi
da lontano la ruota del sonno? Amore.
Ma soffoca questa costellazione:
un – respiro attaccato – all’altro. Qui,
nel reggimento dove sono, si arruolano
vipere discorsive e cessi tegami
pennette rincretinite spiagge
“affitto” “stazione” “take away”
lento pure nel mio sangue.

*

Ora il fico accerchiato di sole preme
sul collo di…

View original post 29 altre parole