poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI …

Tag: riflessioni

Quadretto

Oggi a Milano era una splendida giornata con un cielo terso. Una badante portava a spasso una vecchietta su una carrozzina. Mi sorrideva la vecchietta, un sorriso sincero come i suoi occhi ridenti. Osservava l’azzurro intenso del cielo e forse considerava come non avrebbero mai potuto essere migliori, rispetto a cent’anni di vita già vissuta, queste sue ultime giornate.

cielo

Annunci

Come erano e come ritorneremo ad essere … ( il job act ), il blues, i campi di cotone …

campi di cotone

Regia

Sembra che i buoni registi continuino a produrre film di ottimo livello, non così i poeti che giusto la prima sceneggiatura è spesso quella buona. Dunque sono solo delle comparse di una regia a loro ignota?

fellini

La CIA ci spia … , erano gli anni 70, dov’è la novità?

sarcastico

Oh, c’era una volta Il Poeta
che scriveva del suo tempo
intriso di emozioni.
c’è, oggi, un poeta
che, oh, scrive del c’era una volta
perché il tempo è sempre quello
e le emozioni aspettano
da qualche parte.

dante

sulla tecnologia …

Petrarca, Dante, Leopardi non usavano la rete, Amstrong e Parker non caricavano i loro pezzi su youtube, la tecnologia non crea geni.

Francesco_Petrarca00

controcorrente

basterebbe che le parole iniziassero a voltare pagina lontane dai facili incantesimi di sirenette con il mito ammuffito, con le loro code in putrefazione, rifugi di insetti che si avventano sui miseri resti sparpagliando l’obsoleto verso che desta stupore tra chi quella siepe non l’ha mai oltrepassata.

SIRENA-SOVANA-300x207

Se dovessi assegnare il nobel per la letteratura sceglierei Leonard Cohen

Dono

Mi dici che il silenzio
è più vicino alla pace delle poesie
ma se in dono
ti portassi il silenzio
(perché io conosco il silenzio)
diresti allora
Questo non è silenzio
è un’altra poesia
e me lo restituiresti.

Leonard+Cohen+295701100462

 

 

letterato

Il principale dovere di un letterato ignoto è d’essere interessante. Il diritto d’esser noioso spetta soltanto ai letterati celebri.
( Emile Berr )

letterati

emozioni?

troppi si definiscono “scrittori di emozioni“, come se queste si potessero acquistare a modico prezzo all’esselunga o fossero il marchio di un noto prodotto. peccato che le vostre emozioni non coincidano mai con le mie o più semplicemente vado, forse, a fare la spesa là … dove i supermercati, ancora, non esistono.

carrello